L3 RICERCA & SELEZIONE

… passione per il lavoro …

2W: MANAGER TO WORK

stipendi_manager

A cura della dott.ssa Kicha Bastianello

Trasformare la crisi in una opportunità di cambiamento coinvolgendo pienamente il sistema dei servizi per il lavoro

L’Azione di sistema Welfare to Work, attuato in 18 regioni e in una Provincia autonoma, prosegue la sua attività anche per il triennio 2012/2014, sulla scia degli ottimi risultati raggiunti dalla precedente esperienza del progetto terminata il 31 dicembre 2011. Il Ministero del Lavoro tramite la Direzione Generale per le politiche attive e passive ha infatti, deciso di rifinanziare e promuovere l’Azione attraverso le risorse messe a disposizione dal FSE Convergenza (80%) e dal Fondo di Rotazione (20%).

La nuova azione intende attuare politiche e servizi di welfare to work adeguati a sostenere il recupero degli effetti della crisi sull’occupazione e a spingere i mercati del lavoro verso il raggiungimento degli obiettivi occupazionali dell’Italia al 2020 innalzando l’occupazione giovanile e femminile, aumentando la qualità del capitale umano e accrescendo la produttività.

Pertanto saranno promosse azioni di politica attiva adeguate a sostenerne i processi di reinserimento nel mercato del lavoro dei lavoratori svantaggiati, espulsi o a rischio di espulsione dai processi produttivi.

Per raggiungere tali risultati l’Azione punta sulla formazione e lo sviluppo delle competenze delle persone per allinearli ai bisogni delle imprese, su un uso più efficiente del sistema degli ammortizzatori sociali, intende potenziare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro attraverso la definizione di standard di qualità dei servizi, promuove l’utilizzo delle forme contrattuali più idonee, in primis l’apprendistato, e degli strumenti disponibili per la conciliazione fra tempi di vita e di lavoro.

Il progetto termina il 31 dicembre 2014

W2W: Manager to Work –  L’intervento

Italia Lavoro S.p.A. soggetto ideatore ed attuatore dell’interventoAzione di Sistema Welfare to Work per le politiche di reimpiego 2012-2014”, approvato e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, promuove un’azione, rivolta al sistema delle imprese, finalizzata ad accrescere le opportunità di ricollocazione di ex dirigenti e quadri, disoccupati.

Il progetto, promosso e finanziato dal Ministero Lavoro e della Politiche sociali, è attuato in partnership con Federmanager e Manageritalia.

Manager to Work nasce nell’ambito dell’Azione di sistema Welfare to work per le politiche direimpiego 2012-2014 e rappresenta una riedizione del progetto Manager over 50 attivato nel 2010 e terminato nel 2011.

Rispetto alla precedente edizione, il nuovo progetto, presenta delle novità in quanto amplia la platea dei destinatari e prevede anche incentivi all’autoimprenditorialità.

L’iniziativa prevede due linee di intervento:

  • l’erogazione di contributi, “bonus assunzionali”, a favore delle imprese che assumono ex manager e quadri disoccupati;
  • il riconoscimento a ex manager e quadri disoccupati di incentivi per la      creazione di impresa o l’autoimpiego.

L’azione
L’intervento prevede l’assegnazione di un contributo denominato “bonus assunzionale”, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, a fronte dell’assunzione da parte dei datori di lavoro, di uno o più soggetti target indicati nel bando, effettuata con una delle seguenti tipologie contrattuali:

  • contratto di lavoro a tempo indeterminato;
  • contratto di lavoro a tempo determinato della durata di almeno 24 mesi;
  • contratto di lavoro a tempo determinato o di collaborazione a progetto per almeno 12 mesi. 

Requisiti dei soggetti destinatari dell’intervento

La concessione dei contributi è subordinata all’assunzione di determinati soggetti, disoccupati ai sensi della normativa vigente, che al momento dell’assunzione rientrino in una o più delle seguenti categorie:

  • ex dirigenti o quadri over 50;
  • ex dirigenti o quadri donne che non hanno un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;
  • ex dirigenti o quadri delle regioni Obiettivo Convergenza che non hanno un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;
  • ex dirigenti o quadri privi di un impiego regolarmente retribuito ma che non rientrino nella categoria dei lavoratori “svantaggiati”, di cui al Regolamento (CE) n.800/2008, art.2, lettera 18.

In aggiunta ai suddetti requisiti, dovranno sussistere ulteriori condizioni indicate nel bando.

Valore del contributo

Il valore del contributo va da un massimo di 28.000 euro ad un minimo di 5.000 euro a seconda del contratto applicato, del target di riferimento e della dimensione dell’azienda.

Requisiti dei soggetti beneficiari del contributo

Potranno accedere ai contributi, a fronte dell’assunzione dei soggetti sopra indicati, i datori di lavoro (imprese o soggetti ad esse assimilabili) aventi una o più sedi operative nel territorio nazionale.

Entità dei contributi

Le risorse poste a copertura finanziaria dell’iniziativa previste per l’assegnazione dei differenti contributi (bonus assunzionali ed incentivi all’autoimpiego ed alla creazione di impresa), ammontano complessivamente a 9.715.000 euro.

Termini e modalità di presentazione della domanda

La domanda di ammissione a contributo potrà riferirsi unicamente ad assunzioni effettuate a partire dalla data di pubblicazione del presente avviso e fino al 31/12/2014.
La domanda dovrà essere presentata entro e non oltre 45 giorni dall’assunzione per la quale il contributo è stato richiesto.

La domanda potrà essere formalizzata, dal 27/06/2013 e fino al 31/12/2014, solo ed esclusivamente on line, attraverso il sistema informatico disponibile sul sito di Italia Lavoro S.p.A. mediante il quale sarà reso disponibile anche un servizio di assistenza di tipo procedurale (tecnico/legale).

Procedura e modalità di erogazione dei contributi

A seguito della presentazione delle domande Italia Lavoro procederà a pubblicare sul proprio sito istituzionale apposito elenco delle imprese/soggetti ammessi a contributo e finanziabili, di quelli ammessi a contributo ma non finanziabili e di quelli non ammessi a contributo per mancanza dei requisiti previsti dal bando.

Per maggiori informazioni, chiarimenti e per scaricare la modulistica consultare il seguente link: http://www.italialavoro.it/wps/portal/italialavoro/

Fonte: Italia Lavoro S.p.A

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24/09/2013 da in Domande lavoro, Mercato del lavoro con tag .

CONSULENTI DEL LAVORO

I NOSTRI PARTNERS

LABORTRE NEWS

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: