L3 RICERCA & SELEZIONE

… passione per il lavoro …

CONTRIBUTI PER L’ ATTIVITA’ DI RICERCA

Money and plant.

Contributi per l’utilizzo da parte delle imprese di strutture e personale qualificati per attività di ricerca

La Regione Veneto ha approvato con DGR n. 1555 del 31 luglio 2012 un bando in materia di ricerca e innovazione per le imprese con sede in Veneto. La finalità del bando è sviluppare la competitività delle imprese, facilitando l’acquisizione di conoscenze innovative da qualificate strutture esterne di ricerca, aumentando la collaborazione reciproca e favorendo la mobilità dei ricercatori verso le imprese.  Le Misure di finanziamento previste dal bando sono:

Misura I “Contributi alle imprese per il ricorso a strutture qualificate di ricerca”

L’obiettivo è di promuovere l’utilizzo da parte delle imprese – singole o associate in raggruppamenti temporanei d’impresa (RTI) – di strutture qualificate di ricerca per progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale. Gli aiuti sono concessi sulla base e nel rispetto del Regolamento (CE) n. 800/2008 della Commissione del 6 agosto 2008.

Destinatari

Possono presentare domanda le piccole e medie imprese (PMI), singole o associate in raggruppamenti temporanei d’impresa (RTI) che devono costituirsi esclusivamente per la realizzazione dell’intervento. Può presentare domanda anche una grande impresa esclusivamente se componente di un RTI in cui gli altri partecipanti siano PMI.

Ciascun beneficiario deve essere regolarmente costituito e iscritto presso la Camera di Commercio competente e attivo in uno dei seguenti macro settori (Ateco 2007): C, E (limitatamente ai codici 38 e 39), F, J. I requisiti devono essere mantenuti fino al 31.12.2015.

Interventi finanziabili

La Misura I finanzia l’affidamento da parte di imprese a strutture qualificate di ricerca, di una commessa avente per oggetto una delle seguenti attività:

– ricerca industriale;

– sviluppo sperimentale;

– ricerca industriale e sviluppo sperimentale, combinati tra loro.

Sono ammissibili i costi di ciascun beneficiario per l’affidamento di una commessa di ricerca, della durata massima di 12 mesi. È ammissibile il costo totale agevolabile (esclusi IVA e oneri fiscali) da un minimo di 100.000,00 euro fino ad un massimo di 700.000,00 euro.

Misura II “Contributi per l’inserimento nelle imprese di personale qualificato di ricerca”

L’obiettivo è di favorire l’inserimento nelle imprese di personale qualificato di ricerca, mediante una convenzione tra imprese e strutture qualificate di ricerca o tramite l’assunzione diretta. Gli aiuti sono concessi sulla base e nel rispetto del Regolamento (CE) n. 1998/2006 della Commissione del 15 dicembre 2006, ovvero in regime c.d. “de minimis”.

Destinatari

Possono presentare domanda le imprese (piccole, medie e grandi) singolarmente. Il beneficiario deve essere regolarmente costituito e iscritto presso la Camera di Commercio competente, e attivo in uno dei seguenti macro settori (Ateco 2007): C, E (limitatamente ai codici 38 e 39), F, J. I requisiti devono essere mantenuti fino al 31.12.2015.

Interventi finanziabili:

La Misura II promuove l’acquisizione, nelle imprese, di personale qualificato di ricerca che può essere assunto direttamente dall’impresa o messo a disposizione a favore di quest’ultima da una struttura qualificata di ricerca senza sostituire altro personale già impiegato dal soggetto beneficiario.

Per essere finanziabile, l’attività del personale qualificato di ricerca deve:

• svolgersi prevalentemente presso una sede operativa del soggetto beneficiario localizzata nel Veneto;

• durare almeno 12 mesi;

• essere riferita ad almeno un’idea progettuale del soggetto beneficiario relativa a ricerca, sviluppo e innovazione;

• non essere riferita ad attività produttiva ordinaria, commerciale o amministrativa.

Il personale qualificato di ricerca, se assunto direttamente dal soggetto beneficiario, deve sottoscrivere con quest’ultimo un contratto di lavoro subordinato (a tempo indeterminato o a tempo determinato) o di collaborazione a progetto. Nel caso in cui invece il personale qualificato di ricerca sia messo a disposizione temporaneamente da una struttura qualificata di ricerca, quest’ultima deve stipulare una convenzione con il soggetto beneficiario. Il personale qualificato di ricerca, oltre a possedere i requisiti di cui al paragrafo 3.1, punto 1, lett. h), i), j) del bando deve:

• non essere coniuge, parente entro il secondo grado con il legale rappresentante, gli amministratori o i soci del soggetto beneficiario;

• non aver stipulato contratti di lavoro dipendente con il soggetto beneficiario né avere intrapreso precedenti collaborazioni con lo stesso nei 6 mesi antecedenti il contratto/convenzione con la struttura qualificata di ricerca.

È ammissibile il costo totale agevolabile (esclusi IVA e oneri fiscali) da un minimo di 20.000,00 euro fino alla concorrenza di 40.000,00 euro.

Intensità di aiuto

È previsto un contributo in conto capitale pari a:

– 80% del costo agevolabile per le piccole e medie imprese;

– 50% del costo agevolabile per le grandi imprese.

La dotazione complessiva del fondo è pari a:

 – € 18.473.367,00 per la misura I

 – € 3.000.000,00 per la misura II

Le eventuali risorse non completamente utilizzate a favore di una Misura, possono essere impiegate a valere sull’altra Misura.

Presentazione delle domande

Le domande, per entrambe le misure, devono essere presentate a partire dal 10 ottobre 2012, on-line attraverso la piattaforma GIF, seguendo le indicazioni riportate nel sito www.venetoinnovazione.it e in forma cartacea entro 6 giorni dall’invio telematico all’indirizzo:

Regione del Veneto – Unità di progetto Ricerca e Innovazione

Santa Lucia, Canareggio 23 – 3012 Venezia

Per ulteriori informazioni e per accedere al bando completo di concorso cliccate sui seguenti link:

http://bur.regione.veneto.it/BurvServices/Pubblica/DettaglioDgr.aspx?id=241669

http://www.tv.camcom.gov.it/CCIAA_bandi.asp?cod=737

oppure rivolgetevi a:

Regione del Veneto – Unità di progetto Ricerca e Innovazione

anta Lucia, Canareggio 23 – 3012 Venezia

tel. 041-2794268/73 – fax 041-2795801

e-mail: ricercainnovazione@regione.veneto.it

Fonti: Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Treviso; Regione del Veneto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 06/09/2013 da in Imprese con tag .

CONSULENTI DEL LAVORO

I NOSTRI PARTNERS

LABORTRE NEWS

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: