L3 RICERCA & SELEZIONE

… passione per il lavoro …

BANDO PER LA PROVINCIA DI TREVISO

ambiente_1[1]

Erogazione di contributi in conto capitale per favorire l’innovazione, la competitività, per l’applicazione di tecnologie avanzate e la salvaguardia dell’ambiente.

La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Treviso ha indetto un Concorso per favorire l’innovazione, la competitività, per l’applicazione di tecnologie avanzate e la salvaguardia dell’ambiente.

Le agevolazioni previste dal presente Bando consistono in contributi in conto capitale concessi ai sensi del Regolamento comunitario di esenzione dall’obbligo di notifica 1998/2006 (“de minimis”) e al Regime di aiuti al settore primario autorizzato dalla Commissione Europea per le Camere di Commercio del Veneto con decisione n. 62/2001, per le imprese operanti nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli.

Vi possono partecipare le microimprese, le piccole imprese e le medie imprese (in breve PMI) – così come definite nell’allegato I del Regolamento (CE) n. 800/2008 della Commissione del 6 agosto 2008 – in forma singola o aggregata, aventi sede legale e/o unità operativa (escluso magazzino o deposito) nella provincia di Treviso, in regola con le iscrizioni alla Camera di Commercio di Treviso, con il pagamento del diritto annuale e con la comunicazione di inizio attività, attive alla data di presentazione della domanda.
Ai fini del presente Bando per “imprese aggregate” si intende qualunque forma di condivisione del progetto, da parte di almeno tre imprese – non legate da rapporti di controllo o collegamento così come definiti ai sensi dell’art. 2359 del codice civile e/o che abbiano in comune soci, amministratori o procuratori con poteri di rappresentanza – anche senza il ricorso a forme giuridicamente riconosciute. Una delle imprese aggregate assumerà il ruolo di “capofila” presentando un’unica domanda che comprenderà le informazioni anagrafiche e progettuali relative a tutte le imprese coinvolte e che fungerà da referente per conto dell’aggregazione, per gli scopi del Bando di cui trattasi. Non sono ammesse sostituzioni di imprese nelle aggregazioni dopo la presentazione della domanda.
Non possono partecipare all’aggregazione imprese aventi sede legale e/o unità operativa in altre province.

Linee di intervento e ammontare del contributo

Il Bando è dotato di un fondo complessivo iniziale di € 1.340.000,00, così ripartito nelle seguenti Linee di intervento:

  • Linea 1: Mappatura dei bisogni di innovazione e identificazione delle azioni per la soluzione di tali bisogni, € 200.000,00;
    Finalità: favorire l’approccio all’innovazione, intesa nel suo significato più ampio, definizione dei bisogni e delle soluzioni.
  • Linea 2: Sviluppo di progetti, prodotti e servizi innovativi, € 400.000,00;
    Finalità: realizzazione di progetti innovativi in collaborazione con società/centri/laboratori di ricerca specializzati (pubblici e privati), Università e centri di trasferimento tecnologico accreditati presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
  • Linea 3: Capitale umano qualificato in azienda, € 140.000,00;
    Finalità: attivazione di nuove professionalità’ in azienda, per l’apporto di specifiche competenze.
  • Linea 4: Tecnologie dell’informazione e comunicazione (Ict), € 400.000,00;
    Finalità:
  1. progettazione e implementazione di nuovi modelli organizzativi, basati sull’utilizzo di tecnologie dell’informazione e comunicazione (Ict) innovative, per una maggiore efficienza/efficacia delle attività produttive e di servizio;
  2. adozione di tecnologie studiate per impedire la contraffazione dei prodotti, a tutela delle produzioni caratteristiche e dei prodotti innovativi;
  3. introduzione di strumenti e sistemi avanzati di gestione dei processi organizzativi e gestionali interni, sia nei confronti della clientela e del mercato che delle imprese fornitrici.
  • Linea 5: Interventi per la competitività aziendale e la tutela dell’ambiente, € 200.000,00;
    Finalità: coniugare le esigenze di produttività e competitività con il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente, attraverso processi di produzione e valorizzazione di prodotti, processi produttivi od organizzativi o servizi/strumenti che, rispetto alle alternative disponibili, comportino la riduzione dell’inquinamento, dell’uso di risorse e una migliore gestione del processo produttivo.

Nelle “Schede di intervento” relative alle Linee medesime vengono dettagliatamente specificati gli interventi ammissibili, gli investimenti minimi e gli importi massimi del contributo, sia nel caso di partecipazione di imprese singole sia in quello della partecipazione di imprese in forma aggregata.
La dotazione finanziaria complessiva prevista potrà essere elevata fino ad € 1.990.000,00 subordinatamente alla delibera del Consiglio Camerale di approvazione dell’aggiornamento del preventivo economico 2013.

Il contributo sarà determinato, secondo l’intensità di aiuto – pari al 50% o al 40% (per le sole imprese operanti nel settore della produzione agricola non ubicate in zone svantaggiate) delle spese ammissibili, al netto dell’IVA, sostenute e rendicontate entro le date stabilite, e nei limiti di massimale indicati per ciascuna Linea.
Nel caso di “imprese aggregate” il contributo verrà erogato alle partecipanti in ragione del loro effettivo sostenimento delle spese. Sono previsti massimali diversi sia nel caso di partecipazione in forma aggregata sia nel caso di partecipazione da parte di imprese femminili o giovanili secondo le definizioni stabilite dalla normativa vigente in merito.

Presentazione e valutazione delle domande

Le domande di partecipazione, da redigersi utilizzando l’apposita modulistica, devono essere spedite dal 16 settembre 2013 al 4 ottobre 2013 tramite:

  • raccomandata A.R
  • oppure mediante Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo industria@tv.legalmail.camcom.it, in formato PDF e sottoscritte mediante firma digitale

Le domande saranno esaminate dalla Camera di Commercio con l’apporto di una Commissione tecnica, al fine di valutarne l’ammissibilità sia rispetto ai requisiti soggettivi e amministrativi previsti dal Bando, sia rispetto ai contenuti dei progetti proposti. La valutazione delle domande e l’ammissione a contributo avverrà con l’assegnazione di un punteggio a ciascun progetto, in base a criteri predefiniti, oltre che in relazione al giorno di presentazione di ogni singola domanda.

Sono ammissibili le spese specificate in funzione di quanto previsto per ciascuna Linea di intervento sostenute a partire dal giorno successivo alla presentazione della domanda e fino al termine fissato per la presentazione delle domande di erogazione del contributo.

Per informazioni e per accedere al bando di concorso e alla modulistica allegata cliccate sul seguente link:

http://www.tv.camcom.gov.it/CCIAA_bandi.asp?cod=804

oppure rivolgetevi a:

Ufficio Promozione Interna

tel 0422 595402 – fax 0422 595672

 e-mail: promozione.interna@tv.camcom.it

Fonte: Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Treviso

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30/08/2013 da in Mercato del lavoro con tag .

CONSULENTI DEL LAVORO

I NOSTRI PARTNERS

LABORTRE NEWS

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: