L3 RICERCA & SELEZIONE

… passione per il lavoro …

REGIONE VENETO – POLITICHE ATTIVE 2013

handshake isolated on business background

POLITICHE PER L’OCCUPAZIONE E L’OCCUPABILITA’ 2013 VENETO

Nel quadro delle politiche anticrisi avviate dalla Regione Veneto nel 2009 e riconfermate nel 2011 (DGR n. 1675 del 18/10/2011) è stato deliberato un nuovo finanziamento di 10 milioni di euro a valere sui fondi comunitari (POR FSE 2007-2013) per interventi di politiche attive diretti a specifiche tipologie di lavoratori beneficiari di ammortizzatori sociali e disoccupati con particolare difficoltà ad affermarsi nel mercato del lavoro.

Con DGR 702 del 14/05/2013 è stata pubblicato un avviso pubblico per la presentazione di progetti per la realizzazione di politiche attive con l’obiettivo di favorire il rilancio della competitività aziendale delle imprese in crisi, agendo sulla leva della valorizzazione e sviluppo del capitale umano, intervenendo in particolare sul target dei lavoratori sospesi le cui conoscenze e capacità andrebbero disperse.

Il bando si propone due obiettivi principali:

  • favorire l’inserimento o il reimpiego lavorativo di      lavoratori sospesi in Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria o in      Deroga (CIGS o CIG in deroga), disoccupati di lunga durata o lavoratori in      mobilità per sviluppare le competenze necessarie a rispondere ai      fabbisogni professionali dell’attuale mercato del lavoro;
  • sostenere le imprese in crisi nei processi di      adeguamento dell’offerta dei prodotti e servizi e dei processi produttivi      e organizzativi alle sfide imposte dall’attuale contesto economico.

Gli interventi si dividono quindi in due tipologie: progetti di inserimento o reinserimento lavorativo (tipologia A) e progetti per il rilancio aziendale (tipologia B). Per la tipologia progettuale B “Progetti per il rilancio aziendale”, il bando riconosce una premialità ai progetti a cui partecipano imprese socialmente responsabili, ossia di imprese che superano la soglia minima prevista dal set di requisiti definiti dalla Regione del Veneto e Unioncamere del Veneto (vedi pp.25/29 allegato B). I contributi saranno erogati con modalità a sportello per un periodo che va dall’1° giugno al 1° dicembre 2013.

TIPOLOGIA A

Come gli anni scorsi ai lavoratori sarà proposto un ventaglio di attività da personalizzare secondo le specifiche esigenze. I Piani di Azione Individuale risulteranno da combinazioni di interventi che si avviano con un’attività propedeutica, obbligatoria e individuale (informazione, accoglienza e definizione del PAI), e proseguono con una o più attività.

Il lavoratore da ricollocare o inserire nel mercato del lavoro o le aziende che intendano rilanciare la produttività aziendale attraverso la riqualificazione dei propri lavoratori, avranno a disposizione un set di interventi, quali: assistenza/consulenza personale o collettiva, ricerca attiva del lavoro, counseling, coaching, tirocini di inserimento lavorativo, laboratori sperimentali ed azioni di accompagnamento e supporto in caso di assunzione.

I lavoratori accedono autonomamente ai servizi rivolgendosi direttamente agli Enti accreditati per i servizi al lavoro e/o per la formazione continua nel territorio regionale.

Per la presentazione dei progetti gli Enti accreditati devono riferirsi alle aperture di sportello riportate nel bando.

TIPOLOGIA B

I progetti per il rilancio aziendale, di tipologia B, possono richiedere il finanziamento anche per le tipologie di spesa a valore sul FESR, entro il limite del 30% del contributo pubblico, a condizione che siano necessarie al corretto svolgimento del progetto e ad esso direttamente collegate:

  • Acquisto, rinnovo, adeguamento di impianti, macchinari, attrezzature,      strumentali alla realizzazione del progetto.
  • Canoni di leasing dei beni di cui alla precedente tipologia.
  • Mezzi mobili strettamente necessari alla realizzazione del progetto e      dimensionati alla effettiva produzione, identificabili singolarmente e a      servizio esclusivo dell’unità produttiva oggetto delle agevolazioni.
  • Spese tecniche per progettazione, direzione lavori, collaudo e      certificazione degli impianti.
  • Acquisto di hardware e di software strumentali alla realizzazione del      progetto.
  • Acquisto di diritti di brevetto, di licenze, di Know-how o di      conoscenze tecniche non brevettate, strumentali alla realizzazione del      progetto.
  • Acquisizione di banche dati, ricerche di mercato, biblioteche tecniche      strumentali alla realizzazione del progetto.
  • Spese per perizie tecniche strumentali alla realizzazione del      progetto.

Sono escluse le spese finalizzate al mero adeguamento degli impianti dell’impresa a norme di legge che li rendano obbligatori; gli arredamenti e le macchine per ufficio (mobili per ufficio, personale computer, fotocopiatori, fax, ecc); tutti i mezzi di trasporto; le spese relative al sito web dell’impresa; l’aggiornamento del software di contabilità ed altre attività routinarie e o di normale aggiornamento dei sistemi dell’impresa.

Possono presentare progetti le imprese interessate da CIGS o CIG in deroga, in forma singola, anche consortile, o in partenariato con almeno uno o più enti accreditati.

Sono esclusi i casi di procedure di cassa integrazione guadagni per cessazione dell’attività aziendale e per procedure concorsuali.

Inoltre, le imprese in CIG che vogliono rilanciare l’attività valorizzando il proprio capitale umano possono fare domanda di servizi di politica attiva per i loro lavoratori.

Modalità e termini per la presentazione dei progetti e domande di ammissione al finanziamento

La presentazione dei progetti deve avvenire, a pena di inammissibilità, mediante sistema informatizzato.

Non è prevista la presentazione cartacea del progetto e ai fini della valutazione del progetto, faranno fede le informazioni imputate nel sistema gestionale on-line.

I progetti saranno soggetti a valutazione da parte della Direzione Lavoro della Regione Veneto e che pertanto la realizzazione delle attività è subordinata all’approvazione del progetto stesso da parte dell’Amministrazione regionale.

Le domande di ammissione al finanziamento e relativi allegati dovranno pervenire al seguente indirizzo: Regione del Veneto – Direzione Lavoro – Fondamenta Santa Lucia, Cannaregio 23 – 30121 Venezia entro le ore 13.00 di ciascun giorno di scadenza dell’apertura a sportello così come indicato di seguito:

 15 giugno 2013

30 giugno 2013

15 luglio 2013

31 luglio 2013

15 settembre 2013

30 settembre 2013

15 ottobre 2013

31 ottobre 2013

15 novembre 2013

30 novembre 2013

15 dicembre 2013

La proroga dei termini di apertura dello sportello potrà essere valutata sulla base delle domande pervenute e delle risorse finanziarie disponibili.

Le domande di ammissione al finanziamento potranno essere consegnate a mano o inviate tramite PEC mail all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata della Regione del Veneto, protocollo.generale@pec.regione.veneto.it e specificando nell’oggetto del messaggio di posta elettronica POR FSE – Direttiva per la realizzazione delle politiche attive – Anno 2013 e, all’inizio del messaggio, l’ufficio destinatario competente per materia, nel caso specifico “Direzione Lavoro”.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi alla Direzione Regionale Lavoro dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 ai seguenti recapiti telefonici:

■per quesiti di carattere contenutistico (tipologie e caratteristiche dei progetti presentabili, degli utenti destinatari ecc.): 041 279 5305 – 5002 – 5252;

■per quesiti relativi all’assistenza tecnica, in particolare per quanto riguarda le modalità di accesso ed utilizzo del sistema informatico, è possibile contattare i numeri 041 279 5154 – 5131 – 5331.

Per approfondimenti visitare il sito http://www.regione.veneto.it/web/lavoro/dettaglio-news?_spp_detailId=1765073

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 13/06/2013 da in Mercato del lavoro con tag .

CONSULENTI DEL LAVORO

I NOSTRI PARTNERS

LABORTRE NEWS

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: