L3 RICERCA & SELEZIONE

… passione per il lavoro …

LEADERSHIP FEMMINILE: PERCORSO FORMATIVO IN TOSCANA

IMPRENDITORIA FEMMINILELa Provincia di Firenze promuove il lavoro rosa e l’imprenditoria femminile avviando un corso di formazione diretto a tutte le esponenti del sesso debole che vogliono migliorare la leadership femminile e incentivare la parità tra i due sessi in ambito professionale.

Il percorso formativo “Leadership femminile” è destinato alle studentesse, precarie, inoccupate, alle imprenditrici e libere professioniste, alle donne impegnate nell’associazionismo e nella Sanità, alle amministratrici e politiche ma anche agli uomini che desiderano contribuire al miglioramento della leadership rosa sul lavoro.

Il corso (che ha il fine di valorizzare e sviluppare i talenti femminili ma anche di promuovere la partecipazione femminile nella politica e nel settore pubblico) è gratuito, e si svolgerà tra marzo e giugno 2013, attraverso 25 ore di lezioni teoriche e laboratori

Per partecipare al corso è necessario presentare la domanda di ammissione entro l’8 marzo 2013.

Tutte le informazioni sul percorso formativo sono pubblicate sul sito della Provincia di Firenze. 

SULL’IMPRENDITORIA CAMERA DI COMMERCIO FIRENZE: OSSERVATORIO FEMMINILE

Una impresa su quattro in Italia è donna. Alla fine di dicembre dello scorso anno l’Osservatorio dell’imprenditoria femminile di Unioncamere segnala che le imprese ‘rosa’ sono aumentate di oltre 7mila unità rispetto al 2011, con un incremento dello 0,5% della base imprenditoriale. Il risultato assume maggiore significato se raffrontato con quello relativo al totale delle imprese italiane, cresciute nel 2012 dello 0,3% e, ancora di più, se si guarda al contributo dato dalle imprese guidate da donne alla tenuta del tessuto imprenditoriale nazionale. Le 7.298 imprese femminili in più, infatti, costituiscono un terzo del saldo di tutto il sistema delle imprese, laddove la quota è pari a poco meno di un quarto (il 23,5%) del totale. A riprova che l’imprenditorialità al femminile, anche in tempo di crisi, mostra di avere una marcia in più. Grazie al bilancio positivo, lo stock delle imprese femminili esistenti alla fine del 2012 si è attestato al valore di 1.434.743 imprese.

Questi i dati più significativi resi noti da Unioncamere, nel corso del convegno “Imprenditoria femminile: una risposta alla crisi?” svoltosi nell’ambito dell’edizione 2013 della BIT, la Borsa Italiana del Turismo.
La tenuta delle imprese femminili di fronte a questa crisi dimostra che le donne sanno affrontare con straordinaria energia anche le difficoltà maggiori. Di certo portano con sé una determinazione, un bagaglio di competenze e stili imprenditoriali differenti rispetto agli uomini. Purtroppo sono ancora molti gli ostacoli che limitano le donne nell’esprimere appieno la propria creatività e professionalità nel mondo del lavoro, anche se il loro contributo si fa sentire da sempre nelle tante imprese familiari che caratterizzano il nostro tessuto produttivo. Il sistema camerale ha investito da oltre dieci anni in questa direzione e continuerà a farlo, rafforzando i Comitati per l’imprenditoria femminile presenti e attivi sul territorio all’interno delle Camere di commercio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 20/02/2013 da in Imprenditoria femminile con tag .

CONSULENTI DEL LAVORO

I NOSTRI PARTNERS

LABORTRE NEWS

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: